Il coraggio - REIKI KOMYO TRADIZIONE GIAPPONESE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Riflessioni

IL CORAGGIO


Coraggio non è assenza di paura, dice Osho, in realtà è la “totale” presenza della paura, con il coraggio di affrontarla. Questo libro ci aiuta a comprendere l’origine delle paure e trovare il coraggio per farvi fronte. Per raggiungere questo scopo, Osho ci insegna a gioire di ciò che è nuovo, accettandolo senza riserve, e a rifuggire ciò che già conosciamo, i vecchi schemi che non si adattano più al nostro modo d’essere, ma che tratteniamo perché ci rassicurano e ci fanno sentire protetti. Il coraggio può manifestarsi nella vita quotidiana di ognuno di noi. A differenza di coloro che lo identificano con una serie di atti eroici, tipici di circostanze eccezionali, egli pone l'attenzione sullo sviluppo del coraggio interiore, che ci mette in grado di vivere vite piene, complete e autentiche. Il coraggio di cambiare ciò che deve essere cambiato, anche se chi è intorno a noi sostiene il contrario. Il coraggio di abbracciare il nuovo, nonostante le paure, nei nostri rapporti affettivi e familiari, sul lavoro o sul cammino che percorriamo alla ricerca di noi stessi. Questo libro comprende anche alcune tecniche di meditazione e alcuni esercizi che Osho ha ideato per aiutare le persone ad affrontare le proprie paure.


"Non puoi essere veritiero, se non sei coraggioso. Non puoi essere amorevole, se non sei coraggioso. Non puoi essere fiducioso, se non sei coraggioso. Non puoi ricercare la realtà, se non sei coraggioso. Pertanto, il coraggio è al primo posto e tutto il resto ne consegue."


"La vita è incerta: l'incertezza è la sua natura intrinseca. Una persona intelligente rimane sempre nell'incertezza. La disponibilità stessa a rimanere nell'incertezza è coraggio. La disponibilità stessa a rimanere nell'incertezza è fiducia. Una persona intelligente è quella che rimane vigile di fronte a qualsiasi situazione e risponde con tutto il suo cuore. Non sa che cosa le accadrà, non può dire: Se farò questo, mi accadrà quest'altro".


"La vita non è una scienza, non è una catena di causa/effetto. Se scaldi l'acqua a cento gradi, evaporerà: questa è una certezza; ma nella vita reale non ci sono certezze simili a questa! Ciascun individuo è una libertà, una libertà sconosciuta.

E' impossibile fare previsioni, è impossibile aspettarsi qualcosa; si deve vivere con consapevolezza e acquisire la capacità di comprendere.

Venite da me alla ricerca del sapere; volete da me delle formule prestabilite per potervi aggrappare a queste. Io non vi do nessuna formula. Di fatto, se ne avete qualcuna, io ve la toglierò! A poco a poco, distruggerò le vostre certezze; a poco a poco, vi renderò sempre più insicuri e pieni di esitazioni. E' questo l'unico lavoro che si deve fare; è questo l'unico lavoro che ogni Maestro deve fare! Lasciarvi nella libertà totale.

Quando sarete totalmente liberi, con tutte le possibilità aperte, senza alcunché di prestabilito e dovrete diventare consapevoli: non potrete fare altrimenti!

E' ciò che chiamo comprensione. Se comprendete, vedrete che l'insicurezza è una parte intrinseca della vita - ed è bene che sia così: in questo modo la vostra vita diventerà libera e sarà un susseguirsi di sorprese. Non puoi sapere che cosa ti accadrà: vivrai in uno stato di costante meraviglia. Non chiamarla incertezza: chiamala meraviglia. Non chiamarla incertezza: chiamala libertà."


Osho


Torna ai contenuti | Torna al menu